Ciliegie: sapori, benefici e curiosità di un prelibato frutto estivo

Il mese di giugno è il periodo migliore per gustare le ciliegie: è in questo momento, infatti, che gran parte delle varietà sono mature e pronte per essere gustate, al naturale o all’interno di golosi dolci. Non solo buonissime, ma anche salutari: le ciliegie sono infatti ricche di proprietà benefiche per il nostro organismo.

Scopriamo insieme le varietà di ciliegie più gustose e i loro benefici!

 

Tante varietà di ciliegie

 

Le ciliegie diffuse in Italia sono di tanti tipi. Esistono due tipi di ciliegio, quello dolce (detto Prunus Avium) e quello acido (detto Prunus Cerasus): naturalmente, il primo produce i frutti più zuccherini, quelli che solitamente si consumano al naturale, il secondo invece quelli più acri, ovvero le amarene, le visciole e le marasche, principalmente impiegate per nella produzione di confetture, frutta candita, sciroppi e liquori.

Considerando solo le ciliegie dolci, quelle che si mangiano fresche durante le prime settimane d’estate, bisogna distinguere diverse varietà. Innanzitutto, si parla comunemente di tenerine e duracine: le prime sono ciliegie a polpa tenera e di piccole dimensioni, mentre le seconde sono più grandi e hanno la polpa più soda.

Tra le ciliegie tenerine più apprezzate nel nostro Paese troviamo le Bigarreau: sono le più precoci e si trovano infatti sul mercato già a partire dalla prima metà di maggio. Più tipiche del mese di giugno sono invece le ciliegie Ferrovia: coltivate principalmente in Puglia, si caratterizzano per la polpa particolarmente succosa.

Le ciliegie duracine più apprezzate sono sicuramente i Duroni neri di Vignola e i Duroni della Marca. Le ciliegie di Vignola, tipicamente coltivate tra le province di Bologna e Modena, sono molto pregiate: di dimensioni piuttosto grandi, sono di colore scuro, quasi nero, e hanno una polpa corposa e molto dolce. Le Ciliegie Durone della Marca, invece, sono caratterizzate da una lucida buccia gialla e rossa e da una polpa soda e croccante.

 

Le proprietà delle ciliegie

 

Le ciliegie non sono solo buonissime, ma anche ricche di sostanze nutritive e proprietà che fanno bene al corpo umano. Ricche di vitamina A e C, proteine e sali minerali, le ciliegie hanno un basso contenuto calorico, ma rendono sazi velocemente: un paio di manciate di questi dolci frutti possono essere dunque un ottimo spuntino anche nelle diete ipocaloriche.

Ma non solo: le ciliegie hanno infatti un forte potere antiossidante, proprietà depurative e diuretiche. Altra caratteristica che rende speciale questi frutti è la ricca presenza di melatonina, la sostanza che regola il ciclo sonno-veglia nel nostro organismo: pare dunque che mangiare qualche ciliegia prima di mettersi a letto favorisca il sonno e la sua qualità.

 

ciliegie2-min

 

Qualche curiosità sulle ciliegie

 

Alle ciliegie sono legati diversi culti e tradizioni popolari. Celebre in tutto il mondo è l’Hanami, l’usanza giapponese durante la quale si osserva la splendida fioritura degli alberi di ciliegio. Il rito prevede solitamente un ricco picnic in compagnia all’ombra dei rami pieni di delicati fiori rosa, da tenersi durante il periodo che va da inizio aprile a metà maggio (a seconda della zona del Giappone in cui ci si trova).

Anche in Italia ci sono tradizioni popolari legate alle ciliegie: una delle più celebri è quella legata al miracolo di San Gerardo dei Tintori, patrono di Monza e rappresentato tradizionalmente con un rametto di ciliegie in mano. Per quale motivo? Si narra che questo santo fosse solito fermarsi a pregare nel Duomo di Monza ben oltre l’orario di chiusura. Una sera d’inverno, per convincere i sacrestani a lasciarlo rimanere in canonica fino a tardi, promise loro un ramo pieno di ciliegie in dono per il giorno successivo: un vero miracolo, in pieno inverno! All’indomani, San Gerardo si presentò veramente con il ramo pieno di ciliegie. Ecco perché ancora oggi il ramoscello di ciliegio è uno dei simboli del santo: il 6 giugno, infatti, data in cui si festeggia il santo patrono di Monza, le strade della città si riempiono di banchi pieni di gustose ciliegie.